mercoledì 9 gennaio 2008

Poesia del giorno: Davide Canzi


Sai perchè?



davanti allo specchio chiedo sempre perche?
Perchè non ti applichi mai abbastanza quando dovresti
E lo fai solo quando sei di troppo?
Perché perdo tempo come te
Quando la fuori è pieno di amanti qualunquiste?
Perché odio così tanto la politica
E non posso fare niente per cambiare le cose?
Perché spesso mi dimentico cosa dico
E quando mi ricordo è ormai tardi?
Perchè se amo una persona faccio fatica a comunicare
E se non mi interessa ci parlerei per delle ore?
Perchè in questo mondo le buone persone
Vengono sempre lasciate per ultime?
Perchè dovrei seguire la tua moda
Che mi propini con tanto di etichetta firmata?
Perchè quando vorrei dire 1000 cose
Alla fine non ne dico neanche una?
Perchè più ti sbatti per una giusta causa
E più prendi pesci in faccia?
Perchè la legge è uguale per tutti
Ma chi paga son sempre i poveretti?
Perchè quando passa il momento magico
Passi in secondo piano?
Perchè ho due facce contrapposte
ma ne mostro solo una?
Perchè diciamo di non avere tempo
E moriamo di noia?
Perchè la ragione va sempre
a chi spesso non ce l’ha?
Perchè facciamo cosi tante domande
E le risposte non sono mai uguali?
Perchè non smettiamo di lamentarci
E ci uniamo per migliorare il mondo?
Perchè non ci abbassiamo un po’ di più
al livello che ci spetta?
Perchè non proviamo a guardarci dentro?
E mentre lo facciamo
cerchiamo di trovare le risposte
a tutti questi perchè
perchè i perchè
sono innocui
che fa male
sono le risposte!

9 commenti:

Fabio Paolo Costanza ha detto...

Ottimo Davide, stasera lettore al Tambourine di Seregno.Non si manchi!

Anonimo ha detto...

Davvero molto interessante.
Grande e grazie.

Anonimo ha detto...

Goooood morning Budapest,oggi il buon daventi ci propone una grandinata di "perchè", da cui pavido mi rifugio sotto il mio ombrello di serenità ritrovata...l'unico quesito che mi pongo è quanto tempo reggerà questo delizioso ombrello?Ai posteri l'ardua sentenza, colgo l'occasione per benedire Budapest, il suo integerrimo sindaco, il suo capitano di ventura Oste,il sempre giustificato silver e tutti i variopinti abitanti di Budapest.Semper purus Mazzo

Fabio Paolo Costanza ha detto...

Ringrazio il primo anonimo/a ed invio un grande bacio.Un abbraccio al reverendo Mazzo,so che i piani di alti del Vaticano si stanno struggendo per convincerla ad assumere la preziosa carica di Comandante in capo delle Guardie Svizzere.Anch'io mi appello alla sua coscienza,accetti reverendo carissimo,accetti.Semper ebbrus.

J.Sbranza ha detto...

A MR-DA20 la mia stima per la sua "interiorità", il suo approccio "ad una vita virtuale" ed alla sua elegante amicizia...

Perchè ha bellissimi temi ricorrenti....

Gaia/nè ha detto...

Vi ricordate il gioco dei "perchè"?Ad ogni domanda rispondevi "perchè" e così all'infinito...
"perchè ti chiami Gaia?"
"perchè ai miei genitori piaceva"
"e perchè ai tuoi genitori piaceva?"
"perchè vuol dire gioia"
"e perchè vuol dire gioia?"
...
...
alla fine arrivavi alla domanda "perchè esiste il mondo?"
..perchè boh,chi lo sa...

Magari solo io facevo questo gioco(strane usanze brianzole) ma da allora ho deciso che sono i perchè a fare male.

Però i perchè di Davide mi piacciono,mi piace pensare al perchè ci si chiede perchè.

Ciao a tutti e in bocca al lupo per stasera!
Gaia
p.s. ma visto che ho scritto due commenti posso venire anch'io alla cena del blog "A night with Budapest" vero?

Fabio Paolo Costanza ha detto...

Certo che puoi Gaietta,anzi ne approfitto per sistemare la roba della cena,ora parte il sondaggio!

daventi ha detto...

grazie a tutti e stasera vedremo di improvvisare qualche reading particolare.

un abbraccioa tutti gli abitanti di budapest,
ed alle amanti disperse
al migliore sindaco
e alle sue damigelle
al reverendo mazzo
inviato da roma capitale
all'ottimo john
un persona sincera e geniale
alla nuova gaia cittadina
ed ai sui ricordi d'infanzia
a lois, pozzo e l'oste
sempre pronti per eventuali sbronze
al comasco orami direttore artistico
e al suo ego umoristico
a paolo ornaghi
con i suoi paradisi
al caro cizio grande maestro
con il suo basso d'accompagnamento rampante
a bodler il cantautore
dei mobilieri il clima musicale
e a tutti i partecipanti del blog
siate voi damigelle gentil'uomini
o artisti di strada
un abbraccio forte
dal princpe di praga

Fabio Paolo Costanza ha detto...

Insuperabile il vicesindaco!
Tanti baci agli anonimi,
ed uno in particolare all'INVERNO DEL NOSTRO INFERNO.