lunedì 28 gennaio 2008

Poesia del giorno: Davide Canzi


STAZIONE


Partenze e arrivi
luogo d’incontro
attendo a lungo
perso nei miei sogni
viaggiare è un’arte
cambio binario
cerco la giusta via
il treno della felicità
mi ritrovo seduto
tra due vagoni
ciò che resta di me
è attanagliato dai binari
quante albe
devono ancora sorgere?
Prima che salga
sul treno per il sole?
SENTI!
La voce che annuncia
SENTI!
Le carrozze che si trascinano
odore di etnie differenti
si disperdono nell’aria
rischiarando l’attesa…

2 commenti:

Fabio Paolo Costanza ha detto...

Teniamo duro,ricominciamo.
Giusto ripartire dall'ottimo Davide e da una sua stazione.
Buona settimana ragazzi.
La vita è una puttana,
ma il vento stasera era bellissimo.

da20 ha detto...

grande caro sindaco sempre onorato di fare parte di budapest.
e il vento caldo anche stasera ha portato idee fresche come la neve del canada...
viviamo di emozioni che respiriamo nell'aria, e tutto parte da una stazione .. scegliamo la giusta destinazione!