sabato 26 maggio 2007

Poesia del giorno:da "Budapest"

La verità sta nel Santo e nell'Insonne.Continuazione.

Petalo di fango immacolato,
ricorda però.
Se mi prendo cura di te
è solo per continuare a
perdermi
nella piccola ma
eterna
metafisica
dei suoi occhi chiari
e dei
suoi gesti
tristi.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

"Petalo di fango"snetite che rumore..che vibrazione costante..."malinconico Mudugno(come direbbe la Consoli)..un valore dell'incontro,dell'inconscio che è inspiegabile altro che minchiate sulla psicanalisi!
"Se mi prendo cura di te è solo per continuare a perdermi"!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Ma capite!Eppure si capisce chiaramente!
Cazzo..che roba!
Che suoni..e che RUMORI!
...POI SOPRATTUTTO come possono degli occhi chiari essere felici(capite il senso?!)è fantastico!
Buon Budapest a tutti!
F.P.Costanza
Filosofo per Costanza
Se nel domani non v'è certezza almeno oggi c'è quella che possiamo ritenere straordinaria questa poesia fragile..

John Sbranza

Fabio Paolo Costanza ha detto...

propongo john sbranza come critico letterario del Corriere della Sera e me stesso come responsabile della Cronaca rosa.Miguelito come Ministro della Difesa,lo Zio Fiesta come Ministro degli Esteri,L'Oste come Presidente della Repubblica.Ci meritiamo perlomeno un harem di quelli tosti.Grazie John,grande

Laura Franchin ha detto...

Bellissima Fabio,come sempre,a rileggerci,complimenti!Aspettiamo tue opere sul nostro sito!