venerdì 20 luglio 2007

Poesia del giorno: Lorenzo Balducci


Il primo caffè dopo il ritorno


Il canto ora si riposa,
non c’è niente di cui parlare nel mio mondo,
bello è ciò che sta in silenzio
e dal mio palmo si lascia accarezzare.
Abbiamo dimesso ormai la nostra pelle,
e torniamo a travestirci da cristiani,
camice, scarpe, ed occhi senza stelle,
e giacciono passive le mie mani.
Si può ciarlare, si, ma non succede nulla,
è meglio assai tacere un po’ assopiti:
la nostra marcia ha bisogno di rifugi,
soste per poeti un po’ invecchiati.
Ma non temere, artista, resta a dormire,
perché se chiudi gli occhi poco è grave:
ti sveglierai di nuovo, come prima,
oppure sarai morto e tanto vale.

9 commenti:

Fabio Paolo Costanza ha detto...

A voi Lorenzo Balducci/Poieo/Filosofo di fama interplanetaria.Mi raccomando,a stasera bellezze

Sbranza Feltri ha detto...

Belin Lois!
Belin belin belan!
Che bellissima armonia!
Apertura chiusura intermezzo, tutto straordinariamente ordinato!
Spesso le poesie tendono a dare il meglio nelle ultime due frasi...
è fantastica!Realistica!Radio/bio grafica!
E poi...senò..tanto vale!

Grande Valchiria!

Anonimo ha detto...

grande loiss

questa è una bomba!
e stasera si spacca!!!
su quel ramo del lago di como...

da20-

balla balla ballantines-cri-bbio ha detto...

...che bele risveglio...uno dei più brutti o più belli(dipende dai punti di vista)della mia vita...nudo,sudatissimo,un lieve dolore al capo e la botiglia di whisky vuota sul comodino che poteva far dedurre i motivi di quel lieve dolore... il tutto alle otto del mattino!
Se non muoio mi rivedo...con voi...sul ramo del lago,dietro una foglia,nel nido,nido manfredi...

Fabio Paolo Costanza ha detto...

Da quando sei fidanzato non sei più lo stesso,mio piccola Cristian...
Lario stiamo arrivando,trema

Anonimo ha detto...

Ah belli!! come state? scusate la latitanza...ma finiti gli esami sono stata risucchiata dal vertice dello 'sciallo'+ preparativi per la grande partenza (per chi non lo sapesse alla volta del Sud Africa)...entonses
estate romana, festeggiamenti a go go, ricerca di qualche ora di mare...il tutto alternato a giri vari x uffici, richiami dei vaccini, acquisti in farmacia...e a casa non ci sono mai...cercherò di farmi sentire in questi giorni e soprattutto di farvi un saluto prima della partenza...
ah...il vostro amato Mazzo ha osato rifiutare un invito ad una festa sulla spiaggia con open bar...io fossi in voi sarei molto delusa...

...buona serata per domani per il libro...in bocca al lupo

Cri-Rm

Anonimo ha detto...

bella cri-rm

come ti capisco, andare in africa= vaccinazioni a go-go
ne so qualcosa perche mi sono imbottito pure io a sto giro.. e tra 2 settimane si parte in direzione congo...

bella!

ai mobilieri : ci si vede stasera

da20

o izi c izi o ha detto...

Pur'io non voglio più essere lo stesso,ma questa è la solita"pappardella mediterranea"che oggi vi risparmio,è Venerdì e la mia settimana lavorativa da"Operaio mobiliere"è finita e questa sera grande appuntamento con i miei amici"Poeti mobilieri",vietato mancare e venire a mancare.
Lois non andare a Como a piedi,mi raccomando,dopo questa Poesia ti meriti un'auto nuova fiammante(a metano)dono della provvidenza editoriale.
A dopo.

Anonimo omonimo ha detto...

Bacco,immagino tu sia ancora ubriachissimo.
Il lago vi dona,vi rende forse un pò meno mobilieri ma ancora più poetici,come le ragazze,le belle ragazze,le ragazze mediterranee che sembrerebbero belle persino mentre si fanno un pediluvio nel fiume Lambro.
Potrei spingermi oltre,tanto questo commento verrà fortunatamente ignorato,ma non è ancora il momento di compromettermi(risatina!!!!).
Ciao.