venerdì 1 febbraio 2008

Poesia del giorno: John Sbranza


Mormorii

Fantasia perdonami
ho fracassato il nuovo anno coi miei
vecchi ricordi
ma il talento per l’errore
ce lo avevo anche prima
Non ho idea del mio aspetto
che poco a poco è penitenza
risarcimento incontrollabile
di effetti madornali
Presentami alla disperazione
che non mi fa paura
perché non mi trovo umano
neppure quando sono felice
In ginocchio perdonerò le mie colpe
che impazienti di rinunciare
si ribellano e mi schiacciano
facendomi Pelle
Che mi costringe inutilmente
a sopprimere la gioia

2 commenti:

Anonimo ha detto...

ottima, come sempre... molto profonda!

bravo john.

saluti a tutta budapest sono stato un po lontano ma sto guarendo e poi tornerò a visitare budapest con piu frequenza.
da20

cri senza danaro (e i mobilieri perdono momentaneamente il loro direttore artistico) ha detto...

"...MA IL TALENTO PER L'ERRORE CE LO AVEVO ANCHE PRIMA..."-"...PRESENTAMI ALLA DISPERAZIONE CHE NON MI FA PAURA PERCHè NON MI TROVO UMANO NEPPURE QUANDO SONO FELICE."

La disperazione spesso non solo non fa paura, ma diventa quasi amica, unica compagna gradita.
Prima o poi arriverà una gioia normale, pura, una gioia da non dover analizzare, da non sopprimere.

Gran bella poesia Johnny, complimenti.