domenica 30 dicembre 2007

La domenica poesia d'autore: Gianni D' Elia


Capii così il Natale, la penombra

dell'albero acceso e del presepio, là,

dove la luce è come sotto un'onda,



e tutto arriva velato dal medio

raggio d'una caldissima, soffolta,

atmosfera del chiaroscuro, dietro,



dove la carta dei monti fa l'ombra,

e il cielo è un velo blu notte fonda,

nel tempo che passa e smette l'assedio...



«Ma quella luce, calda, poca, e assolta,

che dall'occhio passava nel tuo cuore,

ci è sempre rimasta, se ancora una volta



basta un faretto sulla libreria,

per ricreare lo stesso stupore

di quella salvifica scenografia!...»



«Ma allora, del tempo, ch'è ormai passato,

cancella l'attimo tutte le ore, cara zia,

tutti i giorni degli anni e dei decenni,



finché non torni intatto il bene in quelli

infiniti momenti d'infinito,

per cui saranno, in cuore, sempre belli



i miti andati e i religiosi orpelli?...»

Ricordati di me, Ida D'Elia,

che fui Italia per nostra famiglia,



sorella di tuo padre e donna figlia...»

3 commenti:

Fabio Paolo Costanza ha detto...

Da "Trovatori",Einaudi 2007

CresceNet ha detto...

Gostei muito desse post e seu blog é muito interessante, vou passar por aqui sempre =) Depois dá uma passada lá no meu site, que é sobre o CresceNet, espero que goste. O endereço dele é http://www.provedorcrescenet.com . Um abraço.

Anonimo ha detto...

auguri alla citta di budapest da praga!

sempre immersi in deliri di ordine turistico
sempre racchiusi in questo gelido odore boemo
anima dell`est, signora della nostra anima sciolta tra la fresca brezza di una fresca birra sorella becherovcka ,
annulati dal vento, onorati dall-nostro impeto, viviamo soni strani cechi, umani!
raggiriamo ora la piazza vecchia ascoltiamo l`orologio battere in lontananza , un`effimera e solitaria consapevolezza ogni rintocco segna il nostro cammino ogni suono il nostro destino
siamo anime vaganti in questa praga dei giorni nostri.
salute e buonanotte ai sognatori d`oltralpe

un saluto al sindaco di budapest e ai cittadini della citta dei sogni clandestini
il principe di praga (da20) e la sua corte dei miracoli ( Anna, Eu, e chi gia dorme)
buon 2008!!!!!