venerdì 7 dicembre 2007

Poesia del giorno: Irene Leo


Il tuo vol(t)o



Sfugge l'aria, granellando tra le ciglia.

e raggrumo sui capelli la scia del vento.

Del silenzio porto le scarpe rotte,

fili di nuvole impigliate,appena, nell'oggi,

sono i tuoi canti.

M'è tetto la rete aperta dei tuoi abbracci,

e nella porta socchiusa dove dondola luce ed ombra

io vivo.

Figlio di un sempre,

tu mi sei nei passi

allodola di terra rossa.

Il tuo vol(t)o è anche il mio.

8 commenti:

Fabio Paolo Costanza ha detto...

Bella,sensuale e molto femminile questa lirica di Irene,un'anima molto molto bella.
Scappo a Bologna,a domani meraviglie.

daventi ha detto...

w bologna e un augurio ai mobilieri
in bocca al lupo!!!!!!!!!!!

interessante poesia ma per me troppo aulica mi rende diffile comprenderne appieno il senso e con questo non voglio dire che è brutta. anzi hai una conoscenza della lingua italiana ottima....

buona giornata

Anonimo ha detto...

ringrazio entrambi...:)
in bocca al lupo ors� ;)

a luned� caro padrone di casa ..su Selection ;)

buon week end

Irene L.

Fabio Paolo Costanza ha detto...

Grazie a te Irene,è un onore comparire con una mia composizione in un'altra delle tue splendide dimore:
http://selection.splinder.com/

lois (ancipite) balducci ha detto...

Finalmente dopo le mie minchiate una poesia degna di questo nome!
Eccheccacchio!
Viva le poetesse, siempre!

Anonimo ha detto...

http://selectionpoesia.splinder.com/tag/fabio_paolo_costanza


questo il link esatto (percorso abbreviato) della tua lirica ;)

I.

daventi ha detto...

ci facico subito un giro prima di sedermi a tavola.

bon apetit

Anonimo ha detto...

W le poetesse davvero!
Complimenti Irene.
Anto