lunedì 12 novembre 2007

Poesia del giorno: Davide Canzi


SIAMO TUTTI UN PO' CLOWN

siamo tutti un po' clown...
scherzosamente buffi
con il nostro naso rosso
le scarpe grosse,
e quel panciotto spesso finto

siamo tutti un po' clown
prepariamo i nostri assi
con cura nella manica
e con fare spaesato
li estraiamo all'improvviso

siamo tutti un po' clown
di ritorno da una tempesta
prepararsi a qualsiasi festa
truccati e malinconici
con i nostri scherzi anacronistici

siamo tutti un po' clown
ma per quanto ancora lo saremo?
prima di perdere anche
la maschera che portiamo?

La maschera da clown
è bella da vedere
Ma non se la porti
Per nascondere il dolore
Della solitudine…

8 commenti:

Fabio Paolo Costanza ha detto...

A voi una poesia molto bella dell'ottimo Davide,il cui libro, "Una ricerca interiore", trovate in libreria.
Grazie a Silvi per i complimenti,ad Anto e a Cecy. Anche Milano ieri notte brillava.

J.Sbranza ha detto...

La maschera da clown è bella da vedere
Ma non se la porti per nascondere il dolore della solitudine

Straordinaria Davide, parole che spaccano in due tutto, potrebbero fermare il mondo per un secondo e farlo riflettere.
D'altronde queste maschere di apparenza che ci portiamo nella felicità sono solo ricordi di belle giornate che faticano sempre a rivivere, a tornare....
Un pò di speranza e gioia c'è sempre e comunque ,anche nel vedere il cane che ti scodinzola addosso, però credo poco alle donne, perchè nell'amore ci credo, ma come sentimento imprescindibile che "Brucia l'anima", in tutto e per tutto.
Quell'amore che ti fa sbagliare, che ti spacca la testa, che non ti fa dormire, che ti fa soffrire e ti riempie di gioia quando sfiori il corpo della passione, che affievolisce nel sentimento carnale....

Bellissima poesia, anzi Poesia!

HAi solcato il senso di un gioco di parole nonchè dissidio continuo tra giuochi di parti...

Bravo Davide...

Lois (sobrio come un chierichetto) Balducci ha detto...

Colpo mirabolante Dave!
Delicata e malinconica e fatale e fatata
Clap clap clap!

Un applauso anche ai miei Mobilieri, bravi e concentrati a le Trottoir, serata pregevolissima (e per me inaspettatamente sobria)
grazie mille a tutti quelli che sono venuti, alle poche donne a disposizione ma qualcosa da guardare c'era, al porcellino verde, a Nello che limona duro, al comasco ciocchissimo, al buttafuori che sembrava cattivo e invece era simpaticissimo, alla Famiglia Drago, agli architetti belgi ubriachi con cui si parlava di religione e poesia, ad Annalisa Alessandra e Lydia-the girl from Lotto, alla Chupiterìa mai vista e alla Chupitéra fin troppo insistente, al Nonno che arriva giusto per un salutino, a Gianluca che fa ballare il mondo, a Miguel che legge, a Bacco che cazzo ha una voce pazzesca, a Sbranza che se non avesse quel cappello non sarebbe Sbranza, all'Oste che canta per ore a caso, a Pol Angiolieri, alla sedia da barbiere appesa sopra la mia testa!

daventi ha detto...

grazie molto gentili...
sono contento che sia piaciuta..

un saluto ai miei mobilieri preferiti! (tutti)

buona giornata

L'Arconte ha detto...

Il mio parere già lo sai :)
Vedo che hai già un fan club, quando verrai a leggere le tue opere anche in quel di Torino?

L'Arconte ha detto...

Il mio parere già lo sai :)
Vedo che hai già un fan club, quando verrai a leggere le tue opere anche in quel di Torino?

daventi ha detto...

prima o poi verro anche a torino...
ci son stato una sola volta e per poco tempo vorrei vedere di piu sopratutto i murazzi..

buona notte a tutti! sognatori! e non

Briscoler ha detto...

E noi che siamo di fuori
Portiam caramelle agli spacciatori
Voglio vedere le sirenette
Non le sirene dei carabinieri

Che dicano nude
Stasera nessuno dovrà
avere molta paura
Saremo noi a sfilargli il peso morto
In fondo all'armatura!