giovedì 22 novembre 2007

Poesia del giorno: John Sbranza


In Purgatorio (Io vs S. Pietro)

Uccidimi
,
mi stai uccidendo già
fottuta e fragorosa Ansia generosa
di Male!
Mi uccidi
,
sono qua
pronto a distruggere il mio corpo
per farti star male!
Il coraggio me lo hai costruito tu
e la mia vendetta
è un gemito sconvolto di paragoni ineguagliabili
… strafatti!
Bruciami Dentro
Anima Incostante
Panico perverso
di lacrime in Panico
Lucida discrezione
palpabile sarcasmo
Emozione in visibilio
Le mie grida in
Purgatorio
.
Fottimi
aaaa….hhhh….
Oramai è un piacere!
Or uar.

19 commenti:

Fabio Paolo Costanza ha detto...

A voi Jobn ed il poat beat da lui reintrodotto con anarchia e successo.
La Nobiltà, la fragorosa ed effimera Nobiltà: ecco una cosa per cui vale vivere.

Lois (il moralistissimo) Balducci ha detto...

Anche scrivere i post da ubriaco non guasta ^__^
VERGOOOOOOOOOGNA!

Bel pezzo bruciante Marchino
Bel pezzo bruciante
Letto mentre SilverPozzoli impazzisce sul mio pianoforte

daventi ha detto...

ottima mio caro john
il purgatorio un grande salone in cui i piu vengono assaliti dal panico un'affascuinante luogo di passaggio in cui esistono tutte le emozioni belle e brutte ma comunque vere...

grande john!

J.Sbranza ha detto...

...Io però non ci voglio "passare" dal Purgatorio, ma rimanere, perchè terrei sempre accesa la speranza ed il lumino del pensiero; senza farmi catalogare in decisioni che ho preso in vita le quali maggior parte magari(o sicuramente) sbagliate.
Ma chi mi darà il riscatto di quelle Perfette?
Voglio restare in Purgatorio a rompere i coglioni alle belle fighe che ci arrivano, agli imprenditori fascisti e discutere con musicisti sperando di aver l'opportunità di incontrare Fabrizio de Andrè(anche lui sicuramente non lo vogliono ne in paradiso ne all'inferno!)e "farmi costantemente tener pieno il bicchiere da questi cazzo di angeli, seno li meno!.

Grazie!

Anonimo ha detto...

mi piace per la sua deriva beat...(amo la session di poesia libera, scardinata, fluente...che corre scalza)ma la "leggo" come frammento di altro, come incipit di un discorso più ampio...mi sembra le stiano stretti i versi concessi. La sento quasi mentre urla-la tua poesia-e straripa...oltre te.

Approccio poetico affascinante...soprattutto personale.

Irene L.

J.Sbranza ha detto...

Ecco perchè la mia scheda elettorale possono anche venirsela a piglià!

MANDIAMOLI A LAVORARE :

Sull'Espresso di qualche settimana fa c'era un articoletto che spiega che recentemente il Parlamento ha votato all'UNANIMITA' e senza astenuti (ma và?!) un aumento di stipendio per i parlamentari pari a circa ¬ 1.135,00 al mese.

Inoltre la mozione e stata camuffata in modo tale da non risultare nei verbali ufficiali.

STIPENDIO Euro 19.150,00 AL MESE

STIPENDIO BASE circa Euro 9.980,00 al mese

PORTABORSE circa Euro 4.030,00 al mese

(generalmente parente o familiare)

RIMBORSO SPESE AFFITTO circa Euro 2.900,00 al mese

INDENNITA' DI CARICA (da Euro 335,00 circa a Euro 6.455,00) +


TUTTI ESENTASSE

TELEFONO CELLULARE gratis

TESSERA DEL CINEMA gratis

TESSERA TEATRO gratis

TESSERA AUTOBUS - METROPOLITANA gratis

FRANCOBOLLI gratis

VIAGGI AEREO NAZIONALI gratis

CIRCOLAZIONE AUTOSTRADE gratis

PISCINE E PALESTRE gratis

FS gratis

AEREO DI STATO gratis

AMBASCIATE gratis

CLINICHE gratis

ASSICURAZIONE INFORTUNI gratis

ASSICURAZIONE MORTE gratis

AUTO BLU CON AUTISTA gratis

RISTORANTE gratis (nel 1999 hanno mangiato e bevuto gratis per Euro 1.472.000,00).

Intascano uno stipendio e hanno diritto alla pensione dopo 35 mesi in parlamento mentre obbligano i cittadini a 35 anni di contributi (per ora!!!)

Circa Euro 103.000,00 li incassano con il rimborso spese elettorali (in violazione alla legge sul finanziamento ai partiti), più i privilegi per quelli che sono stati Presidenti della Repubblica, del Senato o della Camera.

(Es: la sig.ra Pivetti ha a disposizione e gratis un ufficio,
una segretaria, l'auto blu ed una scorta sempre al suo servizio)

La classe politica ha causato al paese un danno di 1 MILIARDO e 255 MILIONI di EURO.

La sola camera dei deputati costa al cittadino Euro 2.215,00 al MINUTO !!
queste informazioni
possono essere lette
solo attraverso Internet
in quanto quasi tutti i
massmedia rifiutano di
portarle a conoscenza
degli italiani......

J.Sbranza ha detto...

Grazie Irene, però il senso che voglio dare a quello che scrivo è proprio "le vergogne che provo".
Ed è per questo che c'è contrapposizione totale tra il senso principale e l'esposizione.
E' tutto (o quasi) basato su un concetto di ESTERNAZIONE, non di fare uscire sentimenti, ma di sputarli senza "ritegno", sempre (o quasi) tenendo conto delle retoriche più prexise.

Il mio stile spero sia quello di non averne!

Grazie.

Dopo scrittura: comunque, non sono solamente "ispirato dalla beat generation,(e forse neanche troppo bho!!!) ma anche da molte altre cose anche italiane come Edoardo Sanguineti uno dei veri "Rivoluzionari del '900 con Campana e pochi altri minori..".

Anzi consiglio a chi non avesse letto Laborintus di dargli un'occhiata.

Miao!

Anonimo ha detto...

BELLA jOHN
ma noi siamo all'inferno


PAOLO

ORNAGHI

www.pornaghi.it

J.Sbranza ha detto...

L'inferno nostro è lo scontento, ma scontiamo i nostri vizi ricascandoci costantemente, e siamo troppo buoni per essere infernali...

Ad es. casa mia è un purgatorio, non è un'inferno, il mio lavoro pure, le ragazze che incontro altrettanto, i vizi che ho.....ec...c....

Miao!

daventi ha detto...

approvo in pieno il disgusto che provi e purtroppo hai perfettamente ragione su come i nostri cari politici vivono da parassiti sulle spalle dela povera gente li odio!!!!
maledetti schiavi del potere e dei soldi
in questo mondo l'unica veramente giusta è che un giorno moriremo tutti a prescidendere dalla conoscenze importanti...
sante parole john...
ogni volta che vedo un articolo su quanto i nostri cari politici se la godono mi girano i coglioni ed è per questo che vorrei che un giorno le cose cambiassero ma purtroppo e solo un'otopia perche tutti si lamentano ma nessuo fa nulla,perche ogni volta che qualcuno si muove o vinee comprato o censurato oppure fatto saltare
non esistono politici giusti in questo mondo e come diceva jim "questo mondo è voglia di potere e non c'è niet'altro..."

quanto vorrei togliere tutti i privilegi dei nostri politici, perche questi signori sono i nostri dipendenti cazzo e non poassono approfittarsene cosi e sopratutto menarsela tanto... manca umiltà in questo mondo
e anche coerenza nelle scelte, vedi politici che cambiano schieramento o idea a seconda di come tira il vento, son dei falsi e senza rispetto per noi!!!

eliminiamo tutti i loro privilegi
dimezziamogli gli stipendi,
togliamogli l'indennità parlamentare,i portaborse (che non servono a un cazzo!!! portatevele voi le borse che tanto contengono solo tangenti, cocaina, e falsa umanità)

vogliamo onestà e determinazione !

così parlo daventi
e se qualcuno e con me si faccia sentire cazzo!
il mondo è dei giovani non degli anziani che sperano di vivere all'infinito solo perche sono al potere!!!!

espressioni di odio politico!

daventi ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anonimo ha detto...

la poesia è ancora praticabile, probabilmente: io me la pratico, lo vedi,
in ogni caso, praticamente così:
con questa poesia molto quotidiana (e molto
da quotidiano, proprio): e questa poesia molto giornaliera (e molto giornalistica,
anche, se vuoi) è più chiara, poi, di quell'articolo di Fortini che chiacchiera
della chiarezza degli articoli dei giornali, se hai visto il "Corriere" dell'11,
lunedì, e che ha per titolo, appunto, "perché è difficile scrivere chiaro" (e che
dice persino, ahimé, che la chiarezza è come la verginità e la gioventù): (e che
bisogna perderle, pare, per trovarle): (e che io dico, guarda, che è molto meglio
perderle che trovarle, in fondo):
perché io sogno di sprofondarmi a testa prima,
ormai, dentro un assoluto anonimato (oggi, che ho perduto tutto, o quasi): (e
questo significa, credo, nel profondo, che io sogno assolutamente di morire,
questa volta, lo sai):
oggi il mio stile è non avere stile.
(Frammento tratto da Postkarten di Sanguineti)

Lo diceva Sanguineti-che apprezzo tantissimo- e ci ho ritrovato parte-buona parte-del tuo pensiero...
Un caro saluto

Irene L.

J.Sbranza ha detto...

Granssima Irene, è proprio quello che speravo qualcuno dicesse!
Due accenni, pensavo quasi che oramai nessuno + se ne accorgesse!

Cmq il senso del discorso, è proprio che oramai neanche gli organi di informazione possono farci niente perche pilotati8lo sono sempre stati pilotati) e per questo devono crollare anche loro, come i tg sia rai che mediaset, perchè quando "mia nonna" sente per 38 volte al giorno che un ragazzo è morto perchè tornava da una festa, lei che purtroppo non capisce un cazzo (ma forse + di me)ed è cristiana credente di brutto, dice 23457328409734298ave marie...!

Tutto per
1 falsa informazione,
2 manipolazione mediatica delle persone (Bacco ne saprà qualcosa)
3 gli organi mediatici, non possono ASSOLUTAMENTE essere finanziati da uno stato che le manipola perchè si ritorna al punto 1 e 2...

Queste sono tutte merdate, anche Santoro(che non disprezzo per niente), spesso fa degli scivoloni politici nel parlare...e questo non è giusto porca troia, perchè si entra in un discorso che non centra con un informazione oggettiva di malesseri o disagi!

...

Fabio Paolo Costanza ha detto...

Andammo poi in gondola, lungo il canale, verso la Chiesa del Redentore. Storpi e fannulloni in cerca di elemosina ci aiutarono ad entrare e ad uscire dalla gondola, aprirono la porta della chiesa e ci ricevettero a mani tese all'uscita». Questo a Venezia; a Chioggia, invece, «attraversiamo un ponte su cui vi sono persone sporche ed in posizioni disgustose; alcuni hanno visi tumefatti. E nuovamente hanno inizio le insistenti richieste!!». Insieme alla mia più sincera disistima vorrei dedicare queste osservazioni di Walter Benjamin su che cosa era il Veneto nel 1912, al sindaco leghista di Cittadella (Padova), Massimo Bigonci («dall'aspetto energico» dicono i giornali), il quale, con altri suoi colleghi della stessa regione, intenderebbe negare la residenza nel suo comune a chi non ha un reddito di almeno 420 euro mensili. Una terra abitata da una massa di contadini poveri, sottonutriti, vestiti di stracci: ecco cos'era solo poco tempo fa la sua regione, sindaco Bigonci. Lo sapeva?
Ernesto Galli della Loggia,
"Corriere" odierno.

ALE O ha detto...

Questa poesia è eccezionale,fa sentire la rabbia ed il ritmo nella tendenza a qualcosa di più alto.Una rabbia infernale in tendenza verso un paradiso inadeguato porta ad una situazione di stallo del purgatorio, che è un pò la stanza del cesso dove caghiamo sempre ma alla fine con un giornale riesce in attimi ad essere insostituibile. Fanculo gli stili e le passioni brucino dentro e su carta.
Bene vedo che allora la politica interessa. Dopo i dati dell'espresso ben rilevati da Johnny, e su cui dovrebbe esserci un disprezzo nauseante secondo me si è andati un pò fuori rotta. Sento molta ipocrisia, sento continui lamenti e niente per cambiare. Cominciamo a lottare in maniera reale per cambiare quello che si può. Sui privilegi politic si potrebbe discutere una vita e no si risolve niente ma a me premono altri problemi.Una riforma del lavoro indecorosa che alimenta precariato, e non permette delle basi certe. Un apparato che non vigila sull'aumento sconsiderato dei prezzi. Una riforma universitaria che apre le accademie a tutti qualitativamente ma le chiude economicamente.
E' non è facendo gli pseudoanarcoidi (l'anarchia... non abbiamo più 15anni, ho sentito essere anarchica anche una ragazza che ha aperto un circolo arci assurdo) che si cambiano le cose. Guardiamoci attorno in francia c'è uno sciopero dei mezzi pubblici che dura da 8 giorni, selvaggio (qui la mentalità dilagante è si fa sciopero in fasce protette, assurdo e inutile),la gente lo capisce e non rompe i coglioni. E la francia è bloccata, hanno una perdita economica incredibile ed il conservatore di Sarkozy cederà per forza. Il problema della politica italiane è il fatto che alla fine dei conti, anche smembrata la Dc continuano a governare centristi ed ex democristiani. Oltre ai socialisti,simao l'unico paese ad averli a destra.
Sono veramente stufo del sentir dire ah ma cosa votiamo a fare se non cambia nulla. Ma ve lo concedo a patto che quando ci siano movimenti di piazza, per ilprecariato, per la scuola, per l'aumentosconsiderato dei prezzi siate in prima fila, altrimenti ritengo le vostre parole aria.
Con questo non voglio dire che non sia giusto prendere atto di due punti sostanziali: ilcosto della politica e l'informazione (risultiamo oltr il 50 posto per la libertà di stampa). e' giusto sdegnarsi e cercare di fare qualcosa. Ma il nemico è il sistema-capitalistico borghese, e questa non è una cosa da comunista ma un dato di fatto. In una società che ha come valore fondanteil denaro e la produzione di esso,non ci possiamo stupire se i risultati sono questi. C'è bisogno di sovvertire i valori, di ridare dignità alla vita umana.Questo si può fare con piccoli movimenti, e probabilmente inutili, dal basso. Ma quante cose inutili facciamo ogni giorno.
Cmq la privatizzazione della tv non ha risolto niente,penso che per quanto sia diretta da interessi abbastanza evidenti La7 rappresenti una bella pagina.
Guardate ad oggi,rai e mediaset avevano accordi, è un pò come la finta concorrenza quotidiana che vediamo tra aziende che poi fanno cartelli nascosti.
Senza forza dietro una tv si deve appoggiare necessariamente a delle influenza che poi diventano di tipo lobbistico e poi politico.
E' dura però c'è sicuramene bisogno di facce nuove in questa politica.
Questi sono solo spunti perchè gli argomenti sono lunghi e a me piace discuterli e svisceralrli. Poi politicamente sono molto prolisso come vedete
Sconsolato

ALE O ha detto...

Ho letto solo ora l'intervento di Fabio, ma il sindaco fascista Bigonci lo sa che uno stagista alla Mediaworld per i primi 6mesi guadagna meno di 400 euro al mese. Evidentemente no. E' ora di finirla con questi personaggi schifosi che puntano tutto sul populismo, che schifo. Ricordo per tutti che questo partito intendeva per primo cacciare i Teroni dal nord, poi essendo che ne è pieno ha puntato sulla xenofobia, ossia colpa degli extracomunitari. Il parito del nord se qualcuno lo vuole salvare per la sua genuinità, ha tentato con azioni illegali e targate Fiorani and c. di costruire una banca del nord per avere illecito potere economico.Questo partito che nello scandalo tangentopoli sputava su Andreotti, non ha esitato a votarlo per il quirinale nell'elezione in cui vinse Napolitano.
Conosco diverse persone, e a differenza di altri schieramento di destra dove sarebbe una bugia tremenda dirlo, in questo non vi ho trovato una persona intelligente o bella o almeno umana.Tra questi ci sono i molti impresari edili contro gli extracomunitarima che li assumono e li sottopagano.Un esempio da seguire per la piccola e media impresa del nord est traino dell'Italia

cri-(quant'è dura rimanere sobri??) ha detto...

Un blog in fermento...
Per quanto riguarda l'aspetto politico direi che sottoscrivo tutto quello che ha scritto Ale. Ma mi permetto di aggiungere che non concedo a nessuno di non votare,nemmeno a chi è sempre pronto a scendere in piazza per una giusta causa. Il voto è uno degli ultimi diritti rimasti, per quanto sia stato limitato dall'ultima pessima legge elettorale. Abbiamo ancora la possibilità di decidere(in parte) da quale tipo di merda farci governare. Si può votare e poi scendere ugualmente in piazza.



Per quanto riguarda la poesia di Johnny,beh...direi che tra ieri e oggi sul blog ho letto versi che più si avvicinano al mio modo di sentire la poesia.
Credo che se non ci fosse stato l'ultimo verso, la poesia ne avrebbe guadagnato. Ciò non toglie che sia un "pezzo" bellissimo.
Grande John!

J.Sbranza contro la politica tutta ha detto...

Mi sa che per quanto riguarda la cosa che ho scritto hai ragione, non è essenziale anche se Ormai è un piacere Or uar, mi piace molto...

Sul dover per forza andare a votare non sono daccordo, perchè non mi va, qualora ci sia, di scegliere il meno peggio!

Non è opinione da codardo, ma da realista!
La realtà sta nel fatto che sono tutti dei vigliacchi che fanno i froci col culo degli altri, altro che no, per questo non avranno neanche un secondo del mio tempo, anche perchè già hanno le tasse che io pago.

J.Sbranza ha detto...

...e non è questione di essere anarchici...perchè anche questo è uno schiramento come quegli altri...solo che la politica per me non esiste, non può esistere un potere che non sia in parte(e buona)deciso dal popolo!

Il potere non lo deve avere nessuno perchè nessuno lo sa gestire!Il problema sta nel fatto che anche il contrario è impossibile, bisogna quindi ricercare la soluzione più consona e "giusta", che non è di sicuro la politica italiana!
Forse lo è quella dell'antartico!